Attività > Intermediate > Rock and Rocca

Rock and Rocca

2,5 h | 500 m | 7 km
Intermediate Recommended period:

Start point: LOC. LOMBRINO

Anello al panoramico Zucco della Rocca

Percorso adatto a tutte le stagioni, da evitare però nelle ore centrali di calde giornate estive o in fredde giornate invernali con la presenza di neve e/0 ghiaccio. Il percorso si svolge perlopiù in boschi ombreggiati su comodi sentieri o mulattiere, per quanto in pendenza, che conducono prima alla località Colonghei e poi attraverso un sentiero in leggera discesa allo Zucco della Rocca, bellissimo punto panoramico sul lago con vista sia verso nord che verso sud. Qui è presente anche una interessante cisterna romana


Descrizione dettagliata

Dal parcheggio in Via Benvenuto risalire l'omonima via. Al bivio con la Via per Zana svoltare a destra sempre su Via Benvenuto. Dopo pochi metri si incontra una Cappelletta proseguire su via per Poino. Si attraversano le ultime case del borgo e presto ci si trova ad entrare nel bosco. In breve si arriverà a un bivio in località Poino dove è presente anche una fontana. Dopo essersi eventualmente rinfrescati e fatto scorta d’acqua bisogna però svoltare pochi metri prima della fontana sul sentiero che sale a sinistra.

 Superati una 50ina di metri si arriva ad un altro bivio in questo caso bisogna svoltare a destra. Si prosegue sul sentiero che si inoltra nel rigoglioso bosco superando vari incroci (proseguire sempre dritti seguendo il sentiero principale). Si alternano tratti in salita con alcuni tratti più pianeggianti. Superati alcuni tornanti e oltrepassata quota 900 m si arriverà ad un bivio dove il sentiero/mulattiera si allarga in una pista più ampia, qui svoltare a sinistra. Proseguendo su questa pista dopo un ultima salita si percorrerà un ultimo tratto pianeggiante che in breve porta alla bucolica località Colonghei. Ci troviamo a circa metà del cammino a quota 945 m punto più alto e più ad est del percorso. 

 Rispetto al sentiero da cui si è arrivati si svolta a sinistra (verso ovest). Dopo aver superato alcune baite si arriva ad una biforcazione dove si prosegue sul sentiero che scende brevemente fino ad un tratto di sentiero pianeggiante che attraversa un bosco non troppo fitto da cui è possibile tra le foglie intravedere il lago. Svoltando a sinistra si supera in discesa un breve tratto ripido e si arriva dopo poco ad alla deviazione per salire sullo Zucco della Rocca. Brevissima e ripida salita che conduce alla sommità dello Zucco dove si apre il maestoso panorama sia verso la parte terminale del Lago e il Monte Barro, che nella sottostante Mandello e più in la verso Bellagio e Menaggio. Poco prima di raggiungere la sommità si passa accanto ad una cisterna che viene fatta risalire all’epoca tarda romana ancora in buono stato di conservazione, che stimola la curiosità e la meraviglia sul perché si trovi lì e come abbia resistito all’usura del tempo dopo vari secoli di probabile abbandono.

Da qui si ritorna al bivio e si prosegue in discesa lungo il sentiero, all’incrocio si svolta a destra. Il sentiero in discesa diventa un poco più stretto fino ad arrivare poco sopra la località Case Moler, proseguire verso destra e continuare a seguire il sentiero che scende e in breve si entrerà nell’abitato di Lombrino fino a raggiungere la Cappelletta già incontrata all’andata.

 

GPX PDF |